Come visualizzare un sito con il file HOSTS

Una semplice modifica al file hosts vi permetterà di ignorare il DNS di un dominio, su quella particolare macchina. Questo può essere usato per testare il vostro sito prima di un trasferimento e prima di qualsiasi modifica DNS.

State trasferendo il vostro dominio presso noi, ma non sono ancora terminati i 5 giorni necessari per il trasferimento?

Volete trasferire il vostro sito web sui server di Xlogic accedendo dall’indirizzo IP?

Seguite la guida sotto riportata:

Il file Hosts a seconda del sistema operativo risiede in un percorso diverso, pertanto ora vedremo come raggiungere il file con i sistemi operativi e le versioni più utilizzate:

 

WINDOWS

WINDOWS 95 / 98 / ME  c:\windows\hosts

WINDOWS NT / 2000 / XP  C:\Windows\System32\Drivers\etc\hosts

WINDOWS VISTA E WINDOWS 7  C:\Windows\System32\drivers\etc\hosts

WINDOWS 8  c:\windows\system32\drivers\etc\hosts

 

LINUX

– Aprire il Terminale

– Digitare sudo nano /etc/hosts

– Inserire la password

 

MAC

MAC OS X 10.0 – 10.1.5

1) Aprire Applicazioni > Utility > Netinfo Manager

2) Per permettere la modifica di Netinfo Manager cliccare sul lucchetto in basso a sx della finestra

3) Immettere la password

4) Nella seconda colonna selezionare la voce Machines (Macchine)

5) Nella terza colonna selezionare la voce localhost

6) Dopo averla selezionata, cliccare su duplica

7) Una nuova voce (Copia localhost) appare sulla finestra, doppio click sulla proprietà ip_address ed inserire l’indirizzo ip del server

8) Successivamente doppio click sulla proprietà del nome ed inserire il nome del sito da visualizzare temporaneamente

9) Cliccare sulla voce server property ed eliminarla dal menu modifica

10) Salva dal menu dei files

11) Cliccare su aggiorna questa copia

12) Ripetere i passaggi 6 e 11 per ogni indirizzo che si desidera aggiungere

13) Uscire dal menu Netinfo Manager, non è necessario il riavvio del PC

MAC OS X 10.6 – 10.1.8

– Aprire Applicazioni >Utility > Terminale

– Aprire il file Hosts utilizzando il Terminale scrivendo sudo nano /private/etc/hosts

– Dopo aver modificato il file è necessario salvarlo e per rendere effettive le modifiche inserire questo comando nel      terminale $ dscacheutil -flushcache

 

Il file hosts deve essere modificato con un editor di testo (Blocco Note / NotePad++ / etc.), una volta aperto, scorrere in fondo al file e scrivere:

 

Indirizzo IP Server (numerico) [spazio] Nome Dominio — Esempio in figura (google.it)

file_hosts

Se non si riesce a salvare il file perchè il sistema nega l’accesso al file:

– Controllare che il vostro antivirus o firewall non blocchi il file hosts.

– Visualizzare i permessi del file hosts cliccando con il tasto dx sopra il file > proprietà > Sicurezza > Visualizzare le autorizzazioni e consentire la modifica e la scrittura.

 

NB: Questa modifica sarà effettiva solo ed esclusivamente sul pc nella quale operiamo e ha priorità rispetto al DNS, inoltre una volta salvato il file la modifica sarà subito attiva, non è necessario riavviare la macchina.
Quando il trasferimento del dominio sarà terminato e i DNS  saranno completamente propagati è possibile rimuovere  i dati inseriti nel file hosts.

 

Per maggiori informazioni vi invito a contattare l’assistenza aprendo un ticket oppure scrivendo all’indirizzo mail info@xlogic.org

 

Alla Prossima.

 

Come visualizzare un sito con il file HOSTS ultima modifica: 2014-07-24T13:09:59+00:00 da Andrea

Lascia un commento

*
*