WordPress 2011 – 5 Plugins per costruire un sito web multilingue

Se utilizzate WordPress e volete presentare il contenuto del vostro Blog in più lingue è possibile trasformarlo in un sito web multilingue tramite l’uso di Plugin specifici.

Oggi vi presentiamo 5 plugin che svolgono egregiamente questo lavoro, sono Wpml, ZdMultiLang, qTranslate, xLanguage e WordPress Language Switcher.

 

Attenzione: scegliere l’ URL è la prima considerazione da fare prima di lanciare un sito multilingue. Dal punto di vista SEO, avendo un URL differente si otterranno maggiori vantaggi e si eviteranno contenuti duplicati.

Oltre il contenuto, l’URL tradotto è anche molto importante. Ci sono due modi diversi di presentare il vostro URL:

  1. E’ possibile avere il permalink stesso per il contenuto tradotto e aggiungere una bandierina della lingua e alla fine della URL (es: www.dominio.it/multi-language-article/?lang=en, www.dominio.it/multi- lingua-articolo/? lang =es, www.dominio.com/multi-language-article/?lang=zh) (in alcuni casi genera contenuti duplicati)
  2. Il contenuto tradotto avrà URL assolutamente diverse.

 

Ecco i 5 plugin WordPress per gestire il sito web multilingue.

 

1. WPML

A nostro parere  WPML  è uno dei più potenti plugin per WordPress, permette di tradurre ogni aspetto del vostro sito in più lingue.

In pratica è in grado di restituire gli articoli e le pagine del sito per le lingue che avete scelto con il titolo, URL, contenuto e metatag.  E’ possibile anche tradurre categorie e tag, mentre per la parte pubblica è disponibile un widget con bandierine e nome lingua per scegliere la propria. Ampie le possibilità di personalizzazione del plugin: disponibile un portale di supporto, dove stati creati anche plugin del plugin per alcune particolari funzionalità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2. ZdMultiLang

È possibile definire più lingue e tradurre post, tag e categorie,  utilizzando l’interfaccia aggiunta al pannello di amministrazione di WordPress.Aggiungere una nuova lingua definita dall’utente è molto semplice attraverso il pannello di amministrazione, ma ci sono un paio di cose importanti da verificare prima di aggiungere una nuova lingua.Ad esempio, il codice della lingua e il permalink lingua.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. qTranslate

qTranslate è un altro potente plugin multilingua per WordPress. Come WPML ha dei vantaggi,  perché consente agli utenti di aggiungere nuove lingue nel sistema attraverso la pagina di configurazione. In termini di struttura degli URL, qTranslate fornisce tre modalità per rendere il vostro URL Seo friendly.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

4. xLanguage

xLanguage è un altro plugin completo che vi permetterà di avere un blog multilingua. xLanguage agisce sui post del blog, pagine, tag e categorie. xLanguage utilizza i tag per differenziare le diverse lingue e servire il contenuto per l’utente in base alla loro lingua selezionata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5. WordPress Language Switcher Plugin

Configurare questo plugin richiede molto lavoro e non è semplice, sul sito ufficiale troverete una guida molto completa che comprende l’installazione, le modifiche al plugin e al tema, il suo utilizzo, etc.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Esistono molti altri plugin per il multilingua di WordPress è possibile trovarli nella Plugin Directory

 

 

WordPress 2011 – 5 Plugins per costruire un sito web multilingue ultima modifica: 2011-05-12T16:30:50+00:00 da Andrea (Xlogic.org)
5 Comments
  • host says:

    Plugin davvero utili.

    17 maggio 2011 at 16:01
  • aldo says:

    Grazie per la guida, chiedo sol se tutti i plugin o solo alcuni di essi permettono di avere un contenuto multilingua che poi verrà anche indicizzato, scusate ma io sono rimasto al plugin translator che traduceva al volo e serviva a ben poso sul lato seo
    Gentilissimi per una risposta.
    Aldo

    23 gennaio 2012 at 12:00
  • Andrea (Xlogic.org) says:

    Alcuni Plugin permettono la traduzione al volo, altri no.
    Tutti i contenuti vengono indicizzati, ma bisogna stare attenti alle pagine duplicate.

    23 gennaio 2012 at 12:15
  • Edoardo says:

    Ottimi consigli, non ho ben compreso una cosa; nel momento in cui acquisto il dominio devo acquistare varie estensioni quante lingue voglio aggiungere o utilizzo un unica estensione?
    Altra cosa; se dovessi installare WPML su un blog già esistente, tradurrebbe in automatico il contenuto già inserito o dovrei ripassare articolo per articolo?

    Ringrazio anticipatamente.
    Edoardo

    24 gennaio 2012 at 22:30
  • Andrea (Xlogic.org) says:

    Per la prima domanda, cambia l’url, quindi basta un dominio.

    WPML non traduce in automatico.

    24 gennaio 2012 at 23:18

Lascia un commento

*
*