Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on StumbleUpon

Che cos’è il CMS Headless. In questi ultimi mesi stanno prendendo quota i CMS Headless, ma che cosa sono esattamente?

Per poter fornire dettagliatamente le informazioni sui CMS Headless è necessario partire dalla base e spiegare che cosa sono i CMS.

Il CMS (Content Management System) è un software che viene installato dall’utente all’interno di un Server e che permette di creare un sito web e di modificare i contenuti attraverso un backend (pannello di controllo) senza dover modificare il codice o agire direttamente sul database.

Quindi, gli amministratori del sito web potranno creare, modificare, cancellare pagine, post, articoli, commenti, immagini, video e  molto altro senza dover possedere conoscenze tecniche.

Generalmente i CMS memorizzano tutti i dati all’interno di un Database, i CMS più popolari sono WordPress, Joomla, Prestashop, Drupal e molti altri.

Ok, ora possiamo concentrarci sulla differenza tra un CMS tradizionale ed un CMS Senza testa (Headless):

CMS Tradizionale

Tutte le funzioni si trovano all’interno del CMS e l’utente deve semplicemente installare i plugin / temi dalla Directory ufficiale utilizzando sempre lo stesso software.

CMS Headless

Invece con questa tipologia di CMS non è prevista una parte diretta di presentazione ma l’intero software è incentrato sulla redazione dei contenuti fornendo una serie di strumenti che hanno il compito di recuperare il contenuto ed indirizzarlo verso piattaforme esterne, ed è proprio per questo motivo che è stato chiamato CMS Headless, cioè il CMS che ha perso la faccia.

In breve questo CMS può essere visto come un data source (contenitore) altamente flessibile e concentrato sulla gestione dei dati e dei contenuti con la quale è possibile creare delle applicazioni esterne come le app, le webApp, i feed, i siti web e molto altro.

Il CMS Headless si basa sui seguenti schemi:

  • Non ha un Layer di presentazione
  • Presenta moltissimi strumenti evoluti (API e Web Service) per il recupero e la gestione dei contenuti
  • Deve permettere la creazione e la modifica dei contenuti diversi tra loro e liberamente relazionabili

Tipologia di CMS Headless

I primi CMS Headless sono stati sviluppati come adattamenti per i CMS tradizionali mentre ora si sono completamente evoluti e sono del tutto indipendenti.

I CMS Headless che si trovano sul mercato sono:

CMS Headless Hosted

E’ la soluzione più popolare in questo momento e si basa su un ambiente di lavoro pronto all’uso senza dover installare e gestire una piattaforma, in pratica i problemi e le preoccupazioni legate all’aggiornamento, alla manutenzione, agli upgrade, ai backup, etc  vengono eliminati.

In pratica si tratta di offrire il Core dei CMS come SaaS (Software as a Service) pagando in base all’utilizza di una piattaforma in Cloud.

CMS Headless Self Hosted

Abbiamo bisogno di installare e mantenere autonomamente una piattaforma; in questo caso i costi sono ridotti ma comunque si avranno altri costi legati alla gestione della piattaforma, del server, etc.

In questo momento la piattaforma più avanzata e popolare è Directus che offre sia la soluzione open source sia la soluzione a pagamento.

CMS con funzionalità API avanzate

In questa categoria troviamo i CMS più popolari tra cui WordPress e Drupal, dove possono essere integrate delle API con funzionalità avanzate, anche se WordPress non può essere considerato un CMS Headless visto che la modellazione del contenuto è limitata a meno che non metti mano al codice, mentre Drupal consente di operare sui dati in un modo più semplice ed intuitivo grazie alla sua struttura.

Quali sono i vantaggi

Rispetto ai CMS tradizionali dove il backend ed il frontend sono legati tra di loro e seguono le architetture del software, i CMS Headless sono nati con lo scopo di offrire la massima elasticità in un mondo sempre più tecnologico.

  • Velocità: attraverso questo CMS, l’implementazione dei dati è molto più rapida rispetto ad un CMS tradizionale
  • Flessibilità: utilizzando questo CMS avrai la possibilità di fare qualsiasi cosa perché potrai integrare le API con qualsiasi tecnologia di sviluppo esterna ed adattare la piattaforma alle tue esigenze.
  • Indipendenza: queste piattaforme offrono SDK di implementazione che possono essere integrate in qualsiasi ambiente co e PHP, Java, NodeJS, etc.
  • Sicurezza: Il core di gestione dei dati è meno esposto ai rischi di vulnerabilità ed attacchi in quanto il front-end non è legato alla piattaforma di gestione dati perché spesso è all’interno di un Server diverso
  • Aumento produttività e profitto: I tempi di implementazione e di Deploy sono più rapidi, la pianificazione è più attendibile e ci sarà una minore necessità di aggiornamento e di manutenzione, questi fattori velocizzeranno la gestione ed i tempi incrementando la produttività ed il profitto.

I migliori CMS sul mercato

Conclusioni

Questa tecnologia è ancora nuova, per ora gli sviluppatori adottano soluzione ancora acerbe dove la stabilità è ancora da verificare quindi possiamo parlare di progetti aperti che hanno l’obiettivo principale di collegare diversi piattaforme in un’unica soluzione.

Questa tipologia di CMS è adatta alle persone che prevedono l’integrazione di diverse tecnologie come le applicazioni Mobile, le WebApp, i Bot, etc e che abbiamo come obiettivo principale l’interscambio verso le differenti piattaforme del Web.

 

Che cos’è il CMS Headless

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *