Acronimi Web che gli sviluppatori dovrebbero conoscere

In questo glossario, abbiamo raccolto 30 acronimi che sono frequentemente utilizzati dagli sviluppatori.

ARIA

Accessible Rich Internet Applications: a volte utilizzato anche come WAI-ARIA.

La specifica ARIA definisce diverse metodologie di front-end che rendono i contenuti web accessibili per le persone disabili che accedono al web con le tecnologie assistive (AT), come gli screen reader.

ACSS

Atomic Cascading Style Sheets: una metodologia di scrittura CSS sviluppata da Yahoo.

ACSS si basa sulle classi riutilizzabili (atomic) e nomi di classe brevi prevedibili che consentono di realizzare lo stile direttamente nel codice HTML. Atomizer è uno strumento che può aiutare a generare classi atomic per i progetti web.

AMP

Accelerated Mobile Pages:  ha lo scopo di rendere più veloce le pagine dei siti tramite accesso mobile.

AMP permette di ottimizzare HTML, CSS e JavaScript per migliorare le prestazioni e fornisce componenti da usare per caricare le risorse esterne e gli script eseguiti tramite il runtime AMP.

API

Application Programming Interface: in italiano interfaccia di programmazione di un’applicazione è un insieme di procedure disponibili al programmatore, di solito raggruppate a formare un set di strumenti specifici per l’espletamento di un determinato compito all’interno di un certo programma. Spesso con tale termine si intendono le librerie software disponibili in un certo linguaggio di programmazione.

BEM

Block, Element, Modifier: è una convenzione per la scrittura di classi CSS leggibili.

I blocchi sono i nomi di entità indipendenti, come ad esempio un menu o un pulsante.
Gli elementi sono di diverse parti o funzionalità dei blocchi.

CDN

Content Delivery Network: una rete di server distribuiti che hanno lo scopo di memorizzare le copie duplicate dai nostri contenuti web.

Il CDN ci consente di fornire contenuti ad ogni utente da un server. In questo modo siamo in grado di ottenere migliori prestazioni e ridurre i tempi di inattività del server.

CMS

Content Management System: un software che ci permette di pubblicare, modificare e organizzare diversi tipi di contenuti digitali.

La maggior parte dei CMS sono utilizzati per la pubblicazione sul Web, come WordPress, Drupal, Joomla etc. Il CMS separa il contenuto dalla presentazione e funzionalità, quindi, permette di gestire i contenuti web senza alcuna conoscenza di codifica.

CRUD

Create, Read, Update, Delete: un termine usato in gestione di database, che contiene le quattro funzioni di base di un database persistente.

In SQL, i quattro comandi correlati sono: INSERT (per creare), SELECT (per leggere), UPDATE (per l’aggiornamento) e DELETE (per Delete).

Le funzioni CRUD descrivono il ciclo di vita tipico dei dati sui siti web dinamici.

CSSOM

Cascading Style Sheets Object Model: un insieme di API utilizzate dal browser per rendere corretti gli stili CSS in una pagina web.

Il CSSOM rappresenta tutti gli stili CSS (selettori e le loro proprietà) su una pagina Web. CSSOM ha una struttura ad albero simile a DOM, ma è un modello di dati separati.

CTA

Call-to-action: un termine di marketing  usato molto frequente nel mondo del web design.

Un CTA è un messaggio diretto a utenti o potenziali clienti a prendere un’azione immediata. Nel web design solitamente si trovano collegamenti che hanno lo scopo di invogliare gli utenti a fare clic su un pulsante, banner, pubblicità, etc.

DOM

Document Object Model: modello a oggetti del documento, è una forma di rappresentazione dei documenti strutturati come modello orientato agli oggetti.
DOM è lo standard ufficiale del W3C per la rappresentazione di documenti strutturati in maniera da essere neutrali sia per la lingua che per la piattaforma.

ECMASCRIPS (ES)

European Association Script Computer Manufacturers: uno specifico linguaggio di scripting in cui la sintassi di JavaScript si basa insieme a JScript e ActionScript.

ECMAScript ha preso il nome dalla European Computer Manufacturers Association.

FOSS

Free and Open-Source Software: un software libero, nel senso che non ha alcun vincolo sul diritto d’autore, e open-source, quindi chiunque può accedere e modificare il codice sorgente del software.

A volte noto anche come FLOSS.

GUI

Graphical User Interface: un tipo di interfaccia utente.

Una GUI rende possibile agli utenti senza conoscenze tecniche di interagire con un software senza l’utilizzo delle righe di comando, come MS-DOS. Una GUI utilizza icone grafiche e un linguaggio visivo.

IDE

Integrated Development Environment: un’applicazione software che ci fornisce un ambiente di programmazione che integra diversi strumenti necessari per lo sviluppo e il test, come ad esempio un editor di codice sorgente, costruire strumenti di automazione, un compilatore o interprete, un debugger. Xcode, Eclipse e Visual Studio sono esempi di IDE.

ITCSS

Inverted Triangle Cascading Style Sheets: un’architettura scalabile per CSS, codice CSS riutilizzabile.

ITCSS divide proprietà CSS in livelli in base alla loro specificità e importanza.

JSON

JavaScript Object Notation: un formato di dati leggibili indipendente dal linguaggio per l’interscambio dei dati.

La sua sintassi è simile a quella di JavaScript ed è per questo che è il formato dei dati più comune nelle applicazioni basate su JavaScript.

LAMP

Linux, Apache, MySQL, PHP / Python / Perl: indica una piattaforma software per lo sviluppo di applicazioni web che prende il nome dalle iniziali dei componenti software con cui è realizzata.

Lo stack LAMP consiste in Linux come sistema operativo, Apache come web server, MySQL come software per la gestione di database e PHP, Perl o Python come linguaggio di scripting. La sua variante di Windows si chiama WAMP, mentre la sua variante di OS X è MAMP.

LTR/RTL

Left To Right / Right To Left: i termini usati nella internazionalizzazione.

LTR e RTL sono proprietà locale della impostazioni della lingua o paese di un’interfaccia utente. LTR sta per sinistra a destra, RTL destra a sinistra. Essi indicano la direzione del testo.

MEAN

MongoDB, Express.js, angular, Node.js: un JavaScript web per la creazione di siti web dinamici e applicazioni web, funziona su qualsiasi sistema operativo.

MVC

Model-View-Controller: Un modello architettonico utilizzato nella programmazione orientato sugli oggetti.

E’ un pattern architetturale molto diffuso nello sviluppo di sistemi software, in particolare nell’ambito della programmazione orientata agli oggetti, in grado di separare la logica di presentazione dei dati dalla logica di business.

OAUTH

Open Authentication: un protocollo che rende possibile l’autorizzazione sicura in modo sicuro e standard.

OAuth è spesso utilizzato come metodo per consentire agli utenti di accedere a un sito utilizzando i servizi di terze parti, come ad esempio Facebook, Twitter o Google, senza registrazione.

OOP

Object-Oriented Programming: un paradigma di programmazione.

In OOP, creiamo modelli simili per l’ambiente del mondo reale facendo uso di quattro grandi principi: astrazione, incapsulamento, ereditarietà e polimorfismo. Al centro di OOP, vi sono oggetti che contengono i dati incapsulati in forma di proprietà e metodi.

REGEX

Regular Expression: un modello di testo utilizzato per la corrispondenza tra combinazioni di caratteri in diverse stringhe.

Regex permette di ricercare facilmente determinate sequenze di caratteri in un testo e convalidare l’input dell’utente. Regex è parte di molti linguaggi di programmazione, come JavaScript, PHP, Python, Ruby, Java, e altri.

REST

Representational State Transfer: Un insieme di progettazione software per la trasmissione di dati tra client e server. Seguendo i principi dell’architettura REST è possibile creare RESTFUL API per le nostre applicazioni web.

SCM

Source Control Management: un sistema per la gestione di più versioni dello stesso documento, applicazione, codice o altri tipi di informazioni. Chiamato anche gestione di controllo delle revisioni.

SCM permette di tenere traccia delle modifiche e prevenire la perdita di informazioni. I più popolari sistemi SCM sono GIT e SVN.

SMACSS

Scalable and Modular Architecture for Cascading Style Sheets: Una metodologia di scrittura CSS che consente di rendere modulare il codice CSS e renderlo più leggibile e gestibile.

SMACSS definisce 5 tipi di regole di stile (base, layout, modulo, statali, tema) e li identifica con diversi prefissi di selezione.

WYSIWYG

What You See Is What You Get: Un tipo di editor di contenuti che consente agli utenti di modificare il testo, immagini e altro, senza scrivere alcun codice.

In un editor WYSIWYG, gli utenti possono vedere il risultato finale in temo reale. L’interfaccia post editor di WordPress e altre piattaforme blogging sono esempi di sistemi WYSIWYG.

 

Alla Prossima.

 

Acronimi Web che gli sviluppatori dovrebbero conoscere ultima modifica: 2016-10-11T11:46:49+00:00 da Andrea (Xlogic.org)

Lascia un commento

*
*