10 cose da fare dopo l’installazione di WordPress

L’installazione di WordPress è molto semplice ed in pochi minuti si ottiene un blog installato e funzionante. Una volta installato WordPress, ci sono una serie di altri passi da compiere per ottenere il massimo dal vostro blog. In questo breve articolo vi spieghiamo come configurare WordPress in 10 passi.

 

1. Permalink: Per impostazione predefinita gli URL dei vostri articoli sono tipo:

xlogic.org/blog/?p=116,  questa struttura degli URL non è indicata a livello SEO ed è povera per l’usabilità (non ha senso per gli utenti).

Modificando la struttura degli url a qualcosa di simile xlogic.org/blog/i-nostri-piani-hosting.html è possibile includere le parole chiavi del post nell’url ed ha più senso per gli utenti.

Per effettuare questa modifica: clicchiamo su Impostazioni -> Permalink e nel campo Struttura Personalizzata inseriamo /%postname%.html/, se vogliamo che nell’URL sia visibile anche la categoria, inseriamo /%category%/%postname%.html/

 

2. Impostazioni Lettura: una cosa che molti sottovalutano sono le impostazioni di lettura delle pagine, impostiamolo a 5 o 6 articoli più recenti, il motivo è semplice: il Blog risulterà essere più veloce di conseguenza non verrete penalizzati da Google per la scarsa velocità del vostro sito, inoltre il Blog sarà più pulito e gli utenti navigheranno meglio, non sovraccaricate il vostro Blog.

 

3. Modificare la Categoria predefinita:  Quando si installa WordPress la categoria di default è  Senza categoria. Supponiamo che vogliate pubblicare un articolo e dimenticate di selezionare una categoria, il post sarebbe inserito in automatico sotto la categoria di default : Senza Categoria. Cambiamo il nome da Senza Categoria in News o altro.

Clicchiamo su  Articoli -> Categorie, ora clicchiamo su Uncategorized per modificare il nome. In seguito, aggiungiamo altre categorie al Blog.

 

4. Caricare un Tema: Cliccando su Aspetto -> Installazione Temi possiamo scegliere il tema più appropriato per il nostro Blog. Una volta scelto il Tema, possiamo visualizzarlo tramite Anteprima o installarlo tramite Installa.

 

5.  Attivare Akismet: Akismet è un plugin che blocca lo spam nei commenti ed è essenziale.

Akismet è già integrato in WordPress, basta attivarlo.

Per attivarlo clicchiamo nella pagina dei Plugin -> Akismet e lo attiviamo. Per completare l’attivazione, WordPress richiede una chiave API. È possibile ottenere questa chiave su akismet.com. Ora, clicchiamo di nuovo su Plugin –Impostazioni e incolliamo il codice.

 

6. Attivare WordPress SEO: Yoast Wordpress SEO è sicuramente la soluzione SEO più completa per un Blog WordPress. Qui trovate una guida.

 

7. Attivare Google XML Sitemaps: Google XML Sitemaps genera una Sitemap XML compatibile con i principali motori di ricerca (Google, Yahoo, Ask, Msn) consentendo una facile indicizzazione del Blog. Ogni volta che si modifica o si aggiunge un post, la sitemap viene aggiornata e notificata ai motori di ricerca.

Clicca qui per scaricare il plugin Google XML Sitemaps.

 

7. Installare WP-Optimize : WP-Optimize è un plugin che consente di ottimizzare il Database,  rimuovere le revision post, rimuovere i commenti spam e ottimizzare automaticamente tutte le tabelle. E’ un plugin che a nostro giudizio è essenziale per mantenere sempre pulito WordPress.

Clicca qui per scaricare il plugin Wp-Optimize.

 

8. Installare WP-DB Backup: WordPress Database Backup permette di eseguire il backup di WordPress in manuale o in automatico. E’ disponibile un Backup programmato in grado di inviare alla vostra e-mail una copia di backup o in alternativa è possibile salvarlo direttamente nel server.

Clicca qui per scaricare il plugin Wp-db-backup.

 

9. Installare WP SuperCache:  WP Super Cache è un ottimo plugin che ottimizza le performance del vostro Blog migliorandone la velocità e il caricamento delle pagine. In alternativa è possibile installare w3 TotalCache.

Qui trovate una guida.

 

10. L’ultima cosa da fare dopo l’installazione di WordPress è sicuramente la più importante: creare articoli unici ed originali, scritti in modo coinvolgente. I motori di ricerca amano questo tipo di post ma una cosa fondamentale è quella di essere costanti: più scrivete, più salirete nell’indice di gradimento di Google, Bing, Yahoo e altri!

 

Stai cercando un Hosting Professionale per WordPress?

I nostri Piani Hosting sono ProfessionaliOffriamo Hosting a prezzi contenuti e prestazioni elevate.

 

Alla Prossima

 

10 cose da fare dopo l’installazione di WordPress ultima modifica: 2011-09-22T11:22:08+00:00 da Andrea (Xlogic.org)
2 Comments
  • Daniele says:

    Scusate, volevo installare WordPress optimize, ma nel sito dice che è compatibile fino alla alla versione 3.1.4. Se lo installo su una versione superiore funziona?

    15 dicembre 2011 at 22:49
  • Andrea (Xlogic.org) says:

    Si, funziona bene, noi lo usiamo sulla versione 3.3.

    15 dicembre 2011 at 23:10

Lascia un commento

*
*